Folge uns
iBookstore
Android app on Google Play
Gefällt mir
Ein Programm der Universität Leiden
Il cugino pelato di Plutone
21. November 2012

Sembra che Makemake, un pianeta nano del nostro Sistema solare, non abbia atmosfera. Insomma, è pelato! Per questo motivo non può neppure appigliarsi a quei due raggi di sole che riceve alla distanza a cui si trova, e cioè più lontano dal Sole di suo cugino Plutone.

Fino a pochi anni fa, si credeva che Plutone fosse il pianeta più lontano del nostro Sistema solare. Poi Plutone fu declassato al grado di pianeta nano, come Makemake. In pratica, un pianeta nano è un oggetto sferico, come un pianeta, ma troppo piccolo per essere chiamato pianeta - e troppo grosso per essere chiamato asteroide. Sappiamo davvero poco sui pianeti nani vicini a noi, e su Makemake non sapevamo quasi nulla. Per studiare quest'oggetto lontano, gli astronomi hanno dovuto aspettare che si spostasse davanti a una stella. Così essi hanno aspettato pazientemente. E dopo un po' la loro pazienza è stata ricompensata.

Se intorno a Makemake ci fosse stata un'atmosfera, la luce della stella sarebbe scomparsa piano piano, gradualmente, mentre il pianetino la oscurava. Proprio come avviene nei tramonti, sulla Terra: il Sole, che è la stella al centro del nostro Sistema solare, diventa fioco piano piano mentre scompare sotto l'orizzonte. Nel caso di Makemake, invece, la stella che c'era dietro scompariva improvvisamente per riapparire dopo un minuto, senza affievolirsi gradualmente. Questo ci dice che Makemake non ha un'atmosfera, e dev'essere quindi più freddo del previsto, perfino più freddo del Polo Nord d'inverno!

Fatto curioso

Oltre a Makemake, nel nostro Sistema solare ci sono altri quattro pianeti nani conosciuti: Plutone, Cerere, Haumea ed Eris. 

Mehr Informationen

Questa Notizia spaziale si basa su un comunicato stampa dell'ESO.

Share:

Bilder

Plutos glatzköpfiger Cousin
Plutos glatzköpfiger Cousin

Printer-friendly

PDF File
1,1 MB